Il sito web di Elettra - Sincrotrone Trieste S.C.p.A. utilizza i c.d. cookies tecnici di sessione, il cui impiego è funzionale alla navigazione nel nostro sito in maniera corretta e sicura.
I cookies tecnici di sessione utilizzati non pregiudicano la riservatezza della navigazione degli utenti, non consentendo l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.
I cookies tecnici di sessione non vengono memorizzati in modo persistente, ma vengono cancellati una volta terminata la connessione al sito web di Elettra - Sincrotrone Trieste S.C.p.A.
Per maggiori informazioni vedi vedi questa pagina.
OK

Interreg Italia-Austria: Kick-off meeting progetti InCIMa e EXOTHERA

DN8B9718
DN8B9724
DN8B9751
DN8B9776
DN8B9796
DN8B9826
IMG_9733
IMG_9803
1/8 
start stop bwd fwd

(ph. FotoRolli)

Progetti europei InCIMa - Smart Characterization of Smart Materials - e EXOTHERA - Exosomes for regenerative, immunosuppressive, neuroprotective and oncosuppressive therapies

Elettra Sincrotrone Trieste, 16-17 marzo 2017

In data 16-17 marzo 2017 Elettra Sincrotrone Trieste ha ospitato i kick-off meeting dei progetti InCIMa e EXOTHERA, finanziati dal Fondo europeo di sviluppo regionale e Interreg V-A Italia-Austria 2014-2020. Al meeting, che è stato aperto dal benvenuto dal presidente e amministratore delegato di Elettra Prof. Alfonso Franciosi, hanno partecipato, oltre ai ricercatori di Elettra, i rappresentanti dei diversi partner dei due progetti.

 

 

  • “InCIMa”, coordinato da Elettra Sincrotrone Trieste in partenariato con l’Università delle scienze applicate di Salisburgo e l’Università Paris Lodron di Salisburgo, mira alla creazione di una piattaforma transfrontaliera per la sintesi e caratterizzazione di materiali funzionali intelligenti, con applicazioni nel campo dell’edilizia verde, della purificazione delle acque e della sensoristica di sostanze diluite di interesse medico ed ambientale. 

  • “EXOTHERA”, che coinvolge una rete di cooperazione transnazionale di ospedali di eccellenza (le due Aziende Sanitarie Universitarie Integrate di Udine e di Trieste, e il Salzburger Landkliniken) e centri di ricerca (Elettra Sincrotrone Trieste, Paracelsus Medical University of Salzburg e Università degli Studi di Udine), si propone di sviluppare un approccio integrato per lo studio degli esosomi, piccole vescicole che grazie al trasporto di molecole permettono la comunicazione tra le cellule di tutto il corpo.

Per maggiori dettagli sui progetti si invita a visitare i rispettivi siti web:

 

 

 

 

 
Ultima modifica il Venerdì, 31 Marzo 2017 11:17